Filed under Espatriare

Contratti con me stessa

Contratti con me stessa

È il rumore della pioggia sul tetto della terrazza che mi indica che sta piovendo. Se guardo fuori dalla finestra non me ne accorgo. Anacronisticamente ho lasciato il costume da bagno appeso in balcone, segno che – appena torna il sole – me lo infilo di nuovo. Ho preso il mio mate mattutino e aspetto … Continua a leggere

Mollemente procrastino

Da quando sono arrivata a vivere qui – o forse da quando la mia vita è radicalmente cambiata, giá nei primordi, giá solo dopo quel click che tutto rivoluzionó – insomma, da diverso tempo ormai – ho affinato la dote di procrastinatrice. Ho un ricordo della me precedente piú efficiente, piú rapida, piú qui e … Continua a leggere

Quando la voglia di tapas chiama

Quando la voglia di tapas chiama

Ci sono giá diversi locali a Barcellona che sono entrati nella mia top list dei posti in cui amo passare qualche ora del mio tempo libero. Che sia per mangiucchiare tapas, leggere un libro sorseggiando qualcosa di caldo o bere un bicchiere di vino in compagnia. Uno di questi è il bar Les Tapes, in … Continua a leggere

Di meritate vacanze e ricordi al neon

Di meritate vacanze e ricordi al neon

Dopo la parentesi isolana – una tradizione dura a morire da quando vivo fuori dall’Isola, ma che ora sto decisamente cercando di accorciare nei tempi – le mie ferie continuano. Sono ferie costellate da viaggi aerei, avendo dovuto concentrare diversi momenti di dovere/piacere in questi primi 20 giorni di novembre. Sto peró apprezzando enormemente questa … Continua a leggere

Dichiarazione d’amore

Dichiarazione d’amore

La meraviglia di Barcellona è che ti ci senti sempre un pó in vacanza. Ecco, perlomeno io la vivo cosí. Scendere in spiaggia in una giornata libera dal lavoro, tuffarsi in acqua e rendersi conto che non è gelida come ci si aspetterebbe, chiacchierare con l’Amica Svizzera al sole, rincorrere un gabbiano che ti ha … Continua a leggere

C’è un cinese che pattina sul ghiaccio

Dopo una giornata di guerriglia urbana con macchina fotografica al collo e polizia dappertutto e bandiere manifestanti risse bombe carta…il colmo è sedersi sul divano e beccare un canale in cui trasmettono il pattinaggio artistico. Non so per quale strano motivo il pattinaggio artistico stimola le mie corde del pianto, come solo sanno fare gli uomini … Continua a leggere

Questione di tempo

Questione di tempo

Camera, interno giorno (ma senza sole). Una valigia grigia alta quasi quanto me mi guarda imperiosa. Ai suoi piedi, supine come fossero colorate ancelle adoranti, 3 altre valigie più piccole. E poi uno zaino da trekking verde in procinto di scoppiare. La valigia grigia è quella con cui lui partirà a Londra, fra 2 giorni. … Continua a leggere