Contratti con me stessa

Contratti con me stessa

È il rumore della pioggia sul tetto della terrazza che mi indica che sta piovendo. Se guardo fuori dalla finestra non me ne accorgo. Anacronisticamente ho lasciato il costume da bagno appeso in balcone, segno che – appena torna il sole – me lo infilo di nuovo. Ho preso il mio mate mattutino e aspetto … Continua a leggere

Forni, genitori e che la forza sia con me

Ore 9, Barceloneta si sveglia. Ho accompagnato i miei alla fermata del bus, dopo aver fatto colazione al forno di Montse e Meritxell. Questo forno meriterebbe un post tutto per se, segna l’apertura di molte mie giornate con croissant al cioccolato e cafe con leche rigorosamente in tazza.  Ci sono Montse e Meritxell che ti … Continua a leggere

Mollemente procrastino

Da quando sono arrivata a vivere qui – o forse da quando la mia vita è radicalmente cambiata, giá nei primordi, giá solo dopo quel click che tutto rivoluzionó – insomma, da diverso tempo ormai – ho affinato la dote di procrastinatrice. Ho un ricordo della me precedente piú efficiente, piú rapida, piú qui e … Continua a leggere

Ti trovo la donatrice

Una delle cose che rientrano nei miei compiti alla clinica è assegnare una donatrice di ovociti alle pazienti che, per i motivi più vari, non possono rimanere incinta contando sul loro apparato riproduttivo. La legge spagnola è mooooolto aperta dal punto di vista della procreazione assistita (almeno finché dura….vista la mazzata data di recente alla … Continua a leggere

Quando la voglia di tapas chiama

Quando la voglia di tapas chiama

Ci sono giá diversi locali a Barcellona che sono entrati nella mia top list dei posti in cui amo passare qualche ora del mio tempo libero. Che sia per mangiucchiare tapas, leggere un libro sorseggiando qualcosa di caldo o bere un bicchiere di vino in compagnia. Uno di questi è il bar Les Tapes, in … Continua a leggere

Il giorno della Separazione

Atterro a Malpensa e sbuco dalla stazione Cadorna sotto il cielo di Milano senza nessuna sorpresa, ma nemmeno l’ansia che temevo. Fa freddo, il cielo mi cade sopra nel suo grigiore, la gente mi sfiora persa nella sua nuvola di pensieri, non ci sono incroci di sguardi. Conosco questo posto, ci ho vissuto piú tempo … Continua a leggere

Di meritate vacanze e ricordi al neon

Di meritate vacanze e ricordi al neon

Dopo la parentesi isolana – una tradizione dura a morire da quando vivo fuori dall’Isola, ma che ora sto decisamente cercando di accorciare nei tempi – le mie ferie continuano. Sono ferie costellate da viaggi aerei, avendo dovuto concentrare diversi momenti di dovere/piacere in questi primi 20 giorni di novembre. Sto peró apprezzando enormemente questa … Continua a leggere

Dichiarazione d’amore

Dichiarazione d’amore

La meraviglia di Barcellona è che ti ci senti sempre un pó in vacanza. Ecco, perlomeno io la vivo cosí. Scendere in spiaggia in una giornata libera dal lavoro, tuffarsi in acqua e rendersi conto che non è gelida come ci si aspetterebbe, chiacchierare con l’Amica Svizzera al sole, rincorrere un gabbiano che ti ha … Continua a leggere

Parsimoniose ferie

Le ferie sull’Isola hanno di nuovo quasi lo stesso sapore, ora che gli stravolgimenti della mia vita si stanno lentamente sedimentando sulla rassegnazione familiare. Hanno sempre quel profumo di paese e fumo dei caminetti (che pur con 25 gradi, siamo pur sempre a novembre e la legna è giá pronta in giardino, vuoi non accendere … Continua a leggere

Quel senso di Casa – Ognissanti

Quel senso di Casa – Ognissanti

A gambe incrociate sul letto, sopra una copertina di pile arancione come arancione è tutto il mio piso di fronte al mare. Arancia e legno scuro. Il rumore delle onde. “Sono le sei ed è giá buio”. E quel calore umano, del condividere momenti di autunnale silenzio, mentre io ticchetto sulla tastiera e l’altro si … Continua a leggere